La città di Lecce

Lecce ha una lunga storia ed è stata abitata fin dai tempi dell’imperatore Adriano e dell’Impero Romano. Nel corso dei secoli, la città fu conquistata da una miriade di imperi tra cui i Saraceni, i Longobardi, gli Slavi e gli Ostrogoti. Lecce è una città della Puglia nota soprattutto per gli edifici in stile barocco e per la Pietra Leccese che è stata utilizzata per creare la maggior parte dei monumenti della città grazie alla sua natura morbida e lavorabile.La città è rinomata per le sue bellissime strutture storiche come la Basilica di Santa Croce, Porta Napoli e il Duomo, gode di una posizione favorevole e si trova a pochi passi da alcune affascinanti e interessanti destinazioni costiere come Gallipoli e Otranto. La Basilica di Santa Croce che insieme all’attiguo ex convento dei Celestini costituisce la più elevata manifestazione del barocco leccese si trova a dieci minuti a piedi dalla stazione ferroviaria. Partendo da qui, 5 volte al giorno, si può essere accompagnati da una guida turistica certificata spendendo 13€ in un itinerario poco noto ma molto suggestivo:
Lecce Sotterranea e/o Lecce Ebraica. Il tour dura circa due ore. Per ulteriori informazioni visitare: Lecce Barocca e Sotterranea
Nelle vicinanze si trovano la Colonna di Sant’Oronzo, di epoca romana, che sulla sommità ospita la statua di bronzo del patrono della città, e l’anfiteatro romano, sotto il livello stradale.Nella centrale piazza del Duomo, si trova la Cattedrale di Lecce con una doppia facciata e un campanile. Costruita alla fine del XVII secolo, questa cattedrale presenta anche un disegno barocco simile alla basilica, con una sontuosa facciata nord e un bellissimo campanile. La facciata nord contiene alcune magnifiche statue e sculture in pietra e si affaccia sull’affascinante piazza del Duomo.
A differenza della Basilica di Santa Croce, l’interno della Cattedrale è altamente decorativo e presenta una miriade di opere d’oro, archi sontuosi e un soffitto che contiene alcune splendide opere d’arte storiche.Poco più ad est della Cattedrale si trova Piazza Sant’Oronzo, un’altra bellissima piazza aperta con architetture interessanti e luoghi fantastici.Tra le strutture degne di nota sono la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, l’Anfiteatro Romano, lo splendido Palazzo del Sedile e naturalmente il Castello di Carlo V.
Il Castelllo ha una tipica struttura difensiva a quattro angoli, con torri di guardia diagonali e alte mura, rappresentava la principale fortificazione difensiva della città ed è stato rinforzato e plasmato nel design e nello stile che si può vedere oggi per centinaia di anni a partire dal XVI secolo.
Oggi il castello si trova in condizioni fantastiche e gran parte delle mura e delle torri sono intatte. Lecce aveva un tempo un’imponente rete difensiva e una cinta muraria. Porta Napoli è una reliquia di questa rete difensiva ed è una delle tre porte di città rimaste.
Costruita originariamente nel 1548 in onore di Carlo V, la porta è di stile barocco ed è realizzata in Pietra Leccese bianca. Il centro dell’arco presenta quattro colonne ornate ed è sormontato da un frontone triangolare con le insegne di Carlo V e Lecce. Sempre nelle vicinanze è possibile godere delle atmosfere della Villa Comunale di Lecce, il giardino pubblico più imponente di Lecce, un luogo ideale per passeggiare e rilassarsi in una bella giornata estiva.
Questo spazio pubblico aperto ha quattro ingressi ed è stato costruito nel XIX secolo.
Al centro del parco c’è un grande palco circondato da alcuni ornamenti in pietra. Inoltre ci sono diverse fontane e laghetti, oltre a una selezione di statue e monumenti a vari importanti personaggi italiani. Ritornando al punto di partenza, a pochi passi dalla Basilica di Santa Croce, La Chiesa di San Niccolò dei Greci (San Nicola di Mira), nota come “Chiesa Greca”. La chiesa risale probabilmente agli stanziamenti bizantini dell’Italia meridionale (IX secolo).
Nel 1765, su disegno dei architetti Francesco Palma, Lazzaro Marsione, Lazzaro Lombardo e Vincenzo Carrozza, l’edificio fu ricostruito venendo così ad assumere l’attuale connotazione tardobarocca con l’altare verso il sorgere del sole e l’ingresso verso il tramonto secondo l’architettura bizantina. Al suo interno si svolgono funzioni di Rito Bizantino. Nelle immediate vicinanze, continuando a passeggiare sarà possibile, fermarsi a gustare delle ottime pucce, del buon gelato artigianale, un espressino o una birra artigianale salentina in uno degli innumerevoli locali del centro di Lecce.

La Società Italiana di Aerosol, l’Istituto di scienze dell’atmosfera e del clima del CNR e l’Università del Salento hanno il piacere di presentare PM2020, la nona edizione del Convegno Nazionale sul Particolato Atmosferico, l’appuntamento nazionale biennale dedicato al tema dell’aerosol atmosferico.

Segreteria Organizzativa

  • T. 0541412227 | M. 3482259294
  • c.lecerf@isac.cnr.it
  • Carole Lecerf (IAS) Viale Bengasi, 10 - 47921 Rimini